Saturday, October 26, 2013

Catching up with Federico Ceschi a SantaCroce


About a year and a half ago, just when The Bespoke Dudes was getting started, I contacted Count Federico Ceschi a Santa Croce to get to know him and to visit his atelier. A few weeks ago, I returned to say hello and to talk to him about the new fabrics for the season and the new projects in the pipeline.

Circa un anno e mezzo fa, quando The Bespoke Dudes era ancora in fasce, avevo contattato il Conte Federico Ceschi a SantaCroce per conoscerlo e far visita alla sua sartoria. Qualche settimana fa sono tornato da lui per salutarlo e parlare dei nuovi tessuti per la stagione e dei nuovi progetti in cantiere.




NH had appeared in the Wall Street Journal a few months earlier and (after, sic!) in the Corriere della Sera with articles full of well-deserved commendations. NH continues to be a solid, thoroughbred Milanese atelier. Two workshops, one located with the showroom (where the cutting and finishing phase takes place) and another located outside of Milan, employ a total of 25 workers who take care of both the fabrication of the jacket and trousers. 


Apparso sul Wall Street Journal pochi mesi fa e (solo dopo, sic!) sul Corriere della Sera con un articolo pieno di meritati encomi, NH continua a rappresentare una solida realtà sartoriale tutta milanese. Due laboratori, uno nella stessa sede dello showroom, in cui avviene la fase del taglio e delle finiture, ed uno fuori milano, per un totale di 25 addetti che curano sia la realizzazione della giacca che quella del pantalone.

 


Any NH jacket, even a winter one, is always tailored without an inner lining and has no pence from top to bottom (as opposed to the Napolitano jacket). As Federico explains, “the fewer the cuts, the more valuable" the jacket. The jacket’s sleeve is usually similar to that of "a shirt,” the lapel is in the shape of a “bocca di pesce” (literally, a "fish mouth") while the shoulder can be natural or padded, depending on the customer’s physique. Additionally, the shoulder is never saddled, but normal, and is stitched from the bottom upwards.

La giacca N.H è sempre sfoderata, anche d’inverno, e non presenta la “ripresa” fino al fondo (come invece accade nella giacca napoletana) perchè “meno tagli ha, più è pregiata” – mi spiega Federico. La manica qui è di solito “a camicia”, il cran è “a bocca di pesce”, mentre la spalla può essere naturale o con spallina, a seconda della conformazione del cliente; inoltre, non è mai insellata, ma normale, quindi è cucita dal basso verso l’alto.





















As indicated in the previous interview, Federico used to mail his customers a brochure entitled, “The Dress Code," to their homes, providing his clientele with information about new fabrics and valuable advice as to how to match clothing. This season, Federico has become more oriented to the web and has an online newsletter. Here, he proposes a single fabric, which this winter is an elegant glen plaid (also known as the “Prince of Wales check”) in dark teal (“verde petrolio”) Drapers cashmere wool, perfect for low temperatures, but simultaneously made to be lightweight.


Come indicato nella precedente intervista, Federico era solito inviare a casa dei suoi clienti un opuscolo, il “dress code”, che provvedeva ad informare la clientela circa i nuovi tessuti, dispensando preziosi consigli di abbinamenti. Da questa stagione ha pensato di aprirsi di più al web con una newsletter in cui propone un solo tessuto, che per quest’inverno è un elegante Principe di Galles in verde petrolio, in lana-cashmere di Drapers, perfetto per le basse temperature, ma al contempo leggero quanto al peso specifico.  





















If you like what we are doing here, please consider following TBD on 




Ph. Credits: Giorgio Pesce

2 comments:

  1. Il tessuto non è di Drapers ma di VBC.

    ReplyDelete
    Replies
    1. È stato prodotto da VBC e rivenduto da Drapers. Oggi le due realtá sono praticamente la stessa cosa.

      Delete