Friday, October 18, 2013

A Day at Diana Corporate - The Artisans of 2.0 Fashion



Stefano Mocellin is a son of art; his father produced ties back in 1954, but he initially did not want to devote himself to the family business. After a brief experience working for a website agency, 2003 was the year in which a big change occurred: Stefano saw the infinite potential of e-commerce and together with his girlfriend and a friend, he founded e-ties, a webshop that specialized in selling ties online. In 2007 e-ties was given the name of "Cravattificio Diana", in honor of his grandfather’s first company.

Stefano mocellin é figlio d'arte, suo padre produceva cravatte giá nel lontano 1954, ma inizialmente non voleva dedicarsi all'attività di famiglia. Dopo una breve esperienza in un'agenzia di siti web, nel 2003 avviene il cambiamento: Stefano scorge le infinite potenzialitá dell'e-commerce e insieme alla sua fidanzata ed un suo amico fonda e-ties, webshop specializzato nella vendita di cravatte online. Nel 2007 e-ties prenderà il nome di "Cravattificio Diana", in onore alla prima societá del nonno.




From the idea of ​​integrating the tie with another item, in 2008 steveandco.com was born, which proved to be crucial training to address their business activities of today in a more conscious way. Steveandco is primarily aimed at the modern gentleman with a distinct taste for beauty, offering a rich selection of stylish accessories that range from ties to bags, and from braces to colored laces.

Dall'idea di integrare la cravatta con un altro capo, nasce nel 2008 steveandco.com, che si rivelerà una palestra fondamentale per affrontare in modo più consapevole la loro attività odierna. Steveandco si rivolge principalmente al gentleman contemporaneo con spiccato gusto per il bello, offrendogli una ricca selezione di eleganti accessori che vanno dalla cravatta alla pochette, passando per bretelle e lacci colorati.








In 2009, the excellent Marta joined the company, and so the project of integrating her know-how together with Italian brands took form, in order to manage the online boutique. This initial proposal created what is today the Diana Corp, which can be defined as a multicultural agency specializing in the creation, management and promotion of ecommerce for brands in the luxury sector.

Nel 2009 entra in azienda l'eccellente Marta e con lei prende forma il progetto di mettere il proprio know-how a disposizione di brand italiani, per gestirne le boutique online. Questa proposta prenderà le sembianze dell'attuale Diana Corp, che si definisce un'agenzia multiculturale specializzata nella creazione, gestione e promozione dell'ecommerce per brand del settore lusso.










GAS Jeans was the first company to believe in them and today there are as many as 10 stores run by Diana, whose winning approach also lies in their collaboration, as if it were partner of the brand. The choice is to focus on quality over quantity, following successful projects such as parajumper, matchkess and o-jour, exclusively in the luxury sector .

Sarà GAS Jeans la prima azienda a credere in loro e ad oggi sono ben 10 gli store che sono gestiti da Diana, il cui approccio vincente sta anche nel collaborare come se fosse partner del brand. Scegliendo di privilegiare la qualità sulla quantità, seguono progetti di successo come parajumper, matchkess e o-jour, esclusivamente del settore lusso.


Parajumper Down Jackets

In May 2013 Stefano also expanded his global presence by opening a new headquarters in New York. The idea was to provide a logistics service to American and European brands that do not already have them and vice versa.
Today, the Diana Corp. has more than thirty employees and offers a truly bespoke service on the web for the client: the dynamic side of the work is fully automated, instead the initial phase offers a totally personalized service, "tailored" to the needs of every single brand.

Nel maggio 2013 stefano apre anche il suo punto di presenza su territorio americano, inaugurando la nuova sede di New York. L'idea è di fornire un servizio di logistica in America a marchi europei che ne sono sprovvisti e viceversa. Oggi Diana Corp. conta più di trenta addetti e offre un vero e proprio servizio su misura e 2.0 per il cliente: la parte dinamica del lavoro é automatizzata a fronte invece di una una parte iniziale totalmente personalizzata e "cucita" sulle esigenze del brand.











If you like what we are doing here, please consider following TBD on 




Ph. Credits: Antonio Rasi Caldogno (except the last five)


No comments:

Post a Comment